Tuesday, December 7, 2021
Google search engine
HomeNewsConcert Review: i Genesis sono nel loro tour finale, offrendo decenni di...

Concert Review: i Genesis sono nel loro tour finale, offrendo decenni di musica e immagini straordinarie


WASHINGTON – Quando la fine è vicina, tutto risuona un po’ più in profondità.

Quella sensazione di finalità ha oscurato la performance dei Genesis alla Capital One Arena di DC giovedì, la seconda città del tour nordamericano della band, che è stato lanciato all’inizio della settimana con un paio di spettacoli a Chicago.

La carriera di oltre 50 anni di Genesis è qualcosa di cui essere orgogliosi mentre fa il suo giro finale in tutto il paese. Ha luci e video spettacolari che completeranno il suo catalogo caleidoscopico.

USA TODAY ha parlato con Tony Banks, Tony Banks e Mike Rutherford di “The Last Domino?” La band chiuderà la strada con questa performance. Il tour si concluderà con alcune date del makeup a Londra (COVID), dal 24 al 26 marzo.

Pungente in movimento: Nuovo album, nuovo spettacolo a Las Vegas significa ancora nessun ritiro per il musicista

La salute del cantante Phil Collins, 70 anni, è stata in prima linea in questo tour – il primo dei Genesis da una reunion del 2007 – e la sua apparizione iniziale potrebbe aver causato qualche preoccupazione nell’arena del tutto esaurito.

Collins sembrava un po’ fragile e pallido e strinse il bastone. Ha poi camminato lentamente verso il trono dove sarebbe rimasto per due ore.

Il suo carisma non è stato sminuito dalla sua incapacità di rimanere fermo.

Suo figlio di 20 anni, Nic, si è appollaiato dietro di lui sul tamburo per assumere i doveri ritmici che Collins ha intessuto in modo così memorabile nel suono dei Genesis dal 1970.

Phil Collins (seduto) non può più suonare la batteria, quindi suo figlio Nic sta gestendo il ritmo del tour finale dei Genesis, che si è fermato alla Capital One Arena di DC il 18 novembre 2021.

Mentre colonne di luci bianche punteggiavano il palco e uno schermo ad alta definizione mostrava i primi piani del trio, il trio scivolava attraverso gli strumentali tesi “Behind the Lines” e “Duke’s End”.

Un mix malsano ha oscurato “Turn it On Again”, che è stato cancellato per “Mama”. Gli schermi erano schizzati di sfumature rosso lava mentre Collins usava il suo istinto teatrale per guardare i testi e sorridere, punteggiandoli con la sua risata da rettile.

Collins ha dichiarato: “Sono stati alcuni anni interessanti, ma ora siamo qui”, dalla sua sedia. Questa è stata una delle tante volte in cui ha parlato alla folla come un modo per coinvolgere.

Phil Collins rilascia una canzone durante lo spettacolo del 18 novembre 2021 dei Genesis alla Capital One Arena di DC

Ha notato che “Land of Confusion”, successo del 1986 dei Genesis ricco di sfumature politiche, è stato “scritto per qualcos’altro”, ma risuona ancora (il video della canzone, con pupazzi satirici dei membri della band e una caricatura di Ronald Reagan, è tra i offerte più memorabili).

Questa versione presentava masse in marcia vestite con maschere, rotoli di carta igienica piovosi e una parata. Ricordava il punto di vista di oggi, grazie ai lick nitidi che Rutherford suonava con la sua chitarra.

Dal lancio del tour europeo di settembre, la band ha mantenuto la sua scaletta quasi invariata. Ma la folla DC ha sperimentato uno scambio a metà set: “Duchess” dall’album “Duke” degli anni ’80, ha sostituito “Misunderstanding”, dalla stessa uscita. Questa è stata una mossa interessante considerando che i Genesis hanno appena pubblicato il loro successo nella Top 20 di Chicago.

La sua ampia musicalità è ciò che rimane uno degli elementi più sorprendenti dei Genesis. Per le 23 canzoni del tour, il mix era tra il prog rock degli anni ’70 della band, in gran parte guidato da Peter Gabriel, e le hit radiofoniche degli anni ’80/’90. Tuttavia, i testi hanno mantenuto gran parte del loro contenuto originale.

Dal “The Cinema Show” del 1973, che metteva in mostra la forza nerboruta di Nic Collins mentre suo padre tamburellava dall’aria dalla sua sedia, al set finale “Invisible Touch”, i suoi eleganti motivi di batteria endemici della sua data di nascita 1986, Genesis ha lavorato a maglia senza soluzione di continuità per decenni.

Mike Rutherford ha alternato chitarra e basso durante il concerto dei Genesis del 18 novembre alla Capital One Arena di DC

Rutherford ha anche indossato la sua specialità di chitarra e basso a doppio manico per “Fading Lights”, che ha assunto una nuova intensità mentre Collins cantava, “Un’altra volta avrebbe potuto essere così diverso / Oh, se solo potessimo rifare tutto. Ma ora è solo un altro ricordo sbiadito/sfuocato, anche se il contorno rimane”.

In: 50 anni Billy Joel parla della sua lunga carriera

Quando Banks, Rutherford e Collins, il più giovane, e Daryl Stuermer, il chitarrista di lunga data, si sono seduti intorno a Phil Collins per eseguire in silenzio versioni spogliate di diverse canzoni, è stato concesso un momento di riflessione senza alcun flash. “That’s All” – con Rutherford che guida con una linea di basso pompante – si è mosso sul suo groove facile, mentre una rifusione di “The Lamb Lies Down on Broadway” e una rilassata “Follow You Follow Me” hanno attratto le molteplici generazioni della folla.

Le tastiere di Tony Banks fornivano un suono caratteristico, specialmente al materiale prog-rock dei Genesis.

Banks, un uomo elegante dietro l’altare delle tastiere che si comporta con grazia, ha navigato “Firth of Fifth”, con Nic Collins. Il modo di suonare strumentale di Nic proiettava il suono inquietante di suo padre, prima di affrontare i difficili cambiamenti di “I Know What I Like” (In Your Wardrobe).

Attraverso la ginnastica musicale di “Domino”, accompagnata da luci accese, e la bellezza e la tristezza di “Throwing it All Away”, con Rutherford che sceglieva la melodia con la chitarra elettrica, i Genesis sono fioriti.

La band non sarebbe in grado di dire addio se non avesse una musicalità esperta e un’abbondanza di canzoni.

Fonte: USAToday.com

Il post Concert Review: Genesis è nel suo tour finale, offrendo decenni di musica e immagini straordinarie apparse per la prima volta su News Daily.



Source: https://philippinenewsdaily.com/concert-review-genesis-is-on-its-final-tour-delivering-decades-worth-of-music-and-stunning-visuals/

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments