Sunday, November 28, 2021
Google search engine
HomeNewsCome Kyrsten Sinema è passato da assistente sociale a centrista

Come Kyrsten Sinema è passato da assistente sociale a centrista


Kyrsten Silena (senatrice degli Stati Uniti) si rivolge a una riunione del sottocomitato per l’aviazione e lo spazio su “Lo stato della sicurezza delle compagnie aeree: supervisione federale dell’aviazione commerciale”. Il 27 marzo 2019, al Campidoglio di Washington DC.
BRENDAN SMIALOWSKI via Getty Images

WASHINGTON (AP) – Vent’anni fa, un attivista del Partito dei Verdi in corsa per il Phoenix City Council di nome Kyrsten Sinema ha paragonato la raccolta di fondi per la campagna elettorale alla “corruzione”.

Ora è senatrice per il primo mandato dell’Arizona.

Un tempo un sedicente “socialista di Prada” etichettato come “troppo estremo” dal Partito Democratico dell’Arizona, Sinema, un centrista, ha guadagnato nuovo potere nel Senato 50-50, dove non c’è voto da spendere. Questo costringe il presidente Joe Biden a ridurre le sue ambizioni e quelle del Partito Democratico.

La sua smisurata autorità mette in evidenza la capacità di un senatore di sfruttare la stretta presa del suo partito sulla camera e piegare la volontà della maggioranza. Gli interessi aziendali sono desiderosi di avere un’influenza. Il pacchetto di iniziative sociali e climatiche dei Democratici, ora da 1.85 trilioni di dollari, si è affrettato a fornire il suo sostegno finanziario.

Sinema, dopo mesi di estenuanti negoziati, ha offerto solo una spiegazione limitata del perché i Democratici si oppongono alle politiche per le quali hanno fatto campagna per molti anni. Ha fatto arrabbiare molti colleghi.

Le sue azioni hanno anche conquistato a Sinema nuovi amici e Sinema ora è una calamita per le donazioni di campagne da parte di ricchi interessi che hanno in gioco milioni di dollari.

Sinema si è particolarmente opposto a due parti della proposta iniziale di Biden che hanno un ampio sostegno pubblico: un aumento delle aliquote fiscali per le società e gli individui facoltosi e un piano espansivo che avrebbe sostanzialmente ridotto il costo dei farmaci da prescrizione per i beneficiari di Medicare.

Le concessioni che ha contribuito a ottenere si allineano con gli interessi di molti dei suoi donatori che hanno reso Sinema il terzo destinatario di denaro del Senato – quasi $ 500.000 – quest’anno dai settori farmaceutico e dei servizi finanziari, secondo OpenSecrets, un gruppo apartitico che tiene traccia del denaro in politica.

L’ufficio di Sinema ha rifiutato di metterla a disposizione per un colloquio. In una dichiarazione, il suo ufficio ha affermato di aver costantemente sostenuto “politiche economiche a favore della crescita” e “protezione dell’innovazione medica”. Hanno contestato la rilevanza dei commenti fatti da Sinema all’inizio della sua carriera politica in una gara che ha perso.

“Il senatore Sinema prende decisioni basate su una considerazione: cosa è meglio per l’Arizona”, ha detto il portavoce John LaBombard.

Molti nel suo partito sono perplessi dalla sua accettazione di potenti donatori che aveva precedentemente rifiutato.

“Crea la percezione di un conflitto di interessi e la percezione che i gruppi industriali abbiano influenza”, ha affermato il rappresentante Ro Khanna, D-Calif., che è stato co-presidente della campagna presidenziale 2020 del senatore del Vermont Bernie Sanders. “Come spiega il ruolo di tutti questi contributi?”

Un ex assistente sociale che ha servito nella campagna presidenziale del Partito dei Verdi di Ralph Nader nel 2000, Sinema non ha cercato l’ufficio come democratico fino a dopo due infruttuose offerte dell’Arizona come progressista o indipendente.

La sua immagine politica ha cominciato a cambiare dopo aver vinto un seggio all’Arizona House. Riorganizzandosi gradualmente come moderata, Sinema è cresciuta attraverso la minoranza democratica del legislatore mentre si posizionava per una carica più alta mentre lo stato passava da una roccaforte repubblicana a un campo di battaglia elettorale.

L'allora rappresentante degli Stati Uniti Kyrsten Sinema parla con gli alunni di terza media alla Sunnyslope School dell'Arizona, dove un tempo lavorava come assistente sociale.

Kyrsten Sienema (l’ex rappresentante degli Stati Uniti) parla con gli alunni di terza media della Sunnyslope School dell’Arizona, dove era un’assistente sociale.
Laura Segall (The Washington Post via Getty Images).

Dalla sua elezione nel 2012 alla Camera degli Stati Uniti, la candidata che una volta si scagliava contro il “dollaro onnipotente” del capitalismo ha accolto con favore i contributi di gruppi industriali e comitati di azione politica aziendale. Ha raccolto almeno 3 milioni di dollari da amministratori delegati, dirigenti aziendali, investitori, lobbisti e lavoratori del settore finanziario, come mostrano i documenti finanziari della campagna.

Il resoconto della campagna elettorale di Sinema arriva dal momento che molti nel suo partito hanno rifiutato tali contributi, denunciandoli come prova della profonda corruzione a Washington.

Mentre Sinema non è certo l’unico a raccogliere fondi da interessi speciali durante una grande battaglia legislativa, ciò che è notevole è la portata della raccolta fondi di Sinema tra aprile e settembre. Le sue obiezioni alla legislazione di Biden le hanno poi dato un’influenza enorme sul futuro del suo disegno di legge. Ha raccolto $ 3 milioni durante questo periodo, che è più della sua intera carriera tranne che per le elezioni del 2018 quando è stata la prima a votare per il Senato degli Stati Uniti.

Tuttavia, c’erano prove che era stata attratta dagli affari in precedenza.

L’anno scorso, ha contribuito ad avviare un caucus bipartisan per aumentare la “consapevolezza dei benefici della medicina personalizzata”, una forma costosa di trattamenti di precisione per malattie difficili da curare. La sua attuale opposizione agli aumenti delle tasse sulle società e sui lavoratori ad alto reddito arriva dopo aver votato nel 2017 contro la legislazione sul taglio delle tasse del presidente Donald Trump, che ha abbassato l’aliquota aziendale all’attuale 21 percento, offrendo allo stesso tempo uno sconto ai lavoratori più alti.

I donatori includono:

– I dirigenti e un PAC per il produttore farmaceutico Amgen hanno donato almeno 21.500 dollari nel 2021, rendendo Sinema seconda solo al leader repubblicano della Camera Kevin McCarthy della California nel ricevere contributi dalla società quest’anno. Le donazioni di Amgen sono state quasi tutte raccolte negli ultimi mesi di giugno, mentre i Democratici spingevano per una legislazione che consentisse a Medicare di negoziare costi inferiori per i farmaci. L’opposizione di Sinema è stata determinante nel portare i legislatori a perseguire una versione ridotta che ora sta avanzando alla Camera. Questo piano consentirebbe a Medicare di negoziare i prezzi per circa 100 farmaci in pochi anni e di limitare i pagamenti mensili per l’insulina a 35 dollari a persona.

Sinema ha ricevuto $ 5.000 da Robert Bradway (CEO della società) e $ 3000 ciascuno dai lobbisti di Sinema.

—Sinema ha incassato almeno $ 27.000 quest’anno dai principali produttori di farmaci tra cui Takeda, GlaxoSmithKline, Genentech ed Eli Lilly. La ricerca farmaceutica e i produttori d’America, la principale organizzazione commerciale che rappresenta i produttori di farmaci, è stata una delle principali fonti di finanziamento per un gruppo che pubblica annunci che lodano Sinema come “indipendente ed efficace per l’Arizona”, mostrano i documenti.

—Dodici dirigenti della banca d’investimenti Goldman Sachs hanno donato 37.000 dollari a Sinema da maggio. John Waldron di Goldman Sachs, il presidente di Goldman, ha donato $ 5.800 a Sinema ad agosto. L’ufficio di Sinema ha affermato che, sebbene non supporti l’aumento delle tasse sulle società, sostiene la creazione di un’imposta minima aziendale in modo che le aziende non possano evitare del tutto di pagare la loro giusta quota, che ora è inclusa nel piano di Biden.

—Dirigenti, manager e un PAC aziendale per Ryan LLC, una società di consulenza fiscale globale, hanno versato oltre $ 72.000 nel conto della campagna di Sinema a fine agosto e settembre. Ryan era uno dei principali donatori aziendali di Sinema perché i suoi dipendenti e il PAC non avevano mai donato in precedenza. La società con sede in Texas si pubblicizza come “liberare i nostri clienti dall’onere di essere sovraccaricati”. Ad agosto, USA Today ha riferito che i funzionari dell’azienda sono intrappolati in un’inchiesta dell’FBI sul fatto che abbiano esercitato pressioni sull’amministrazione del governatore Doug Ducey dell’Arizona, un repubblicano, autorizzato a rimborsare milioni di tasse ai clienti Ryan.

A settembre, Jimmy Haslam III e Susan Haslam III hanno dato 2.900 dollari ciascuno a Sinema.

I colleghi di Sinema al Congresso hanno reagito furiosamente alla sua decisione di bloccare le proposte a sostegno di quasi tutti i legislatori democratici.

La senatrice statunitense Kirsten Sinema (D-AZ) torna a una riunione bipartisan sulle infrastrutture nel seminterrato del Campidoglio degli Stati Uniti dopo che i colloqui originali sono falliti con la Casa Bianca l'8 giugno 2021 a Washington, DC.

La senatrice statunitense Kirsten Sinema (D.AZ) torna a una conferenza bipartisan sulle infrastrutture nel seminterrato del Campidoglio degli Stati Uniti. Questo incontro si è tenuto dopo il fallimento dei colloqui con la Casa Bianca l’8 giugno 2021 a Washington DC.
Samuel Corum tramite Getty Images

“Sarebbe una tragedia per noi non sistemare l’ingiusto sistema fiscale delle società in modo che le società e gli individui paghino la loro giusta quota”, ha affermato la rappresentante Pramila Jayapal dello stato di Washington, presidente del Congressional Progressive Caucus, che ha svolto un ruolo importante nel negoziare il disegno di legge.

Sanders si è concentrato sul sostegno di Sinema alle priorità dell’industria farmaceutica.

“È incomprensibile che ci sia un membro del Congresso degli Stati Uniti che non è disposto a votare per assicurarsi di ridurre i costi dei farmaci da prescrizione”, ha affermato il mese scorso. Ha aggiunto che sperava che Sinema “fasse ciò che vogliono le persone in Arizona”.

Alcuni dei suoi sostenitori di vecchia data sono diventati delusi.

“Con tutta la tensione nel partito, le persone hanno la memoria lunga”, ha detto Michael Smith, un donatore di Los Angeles, il cui partner, James Costos, è stato ambasciatore del presidente Barack Obama in Spagna.

Fonte: HuffPost.com.

Condividi il tuo commento qui sotto

Il post Come Kyrsten Sinema è passato da assistente sociale a centrista è apparso per primo su Breaking News.



Source: https://gt-ride.com/how-kyrsten-sinema-went-from-social-worker-to-centrist/

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments